Matrimonio finito: ecco come ricominciare a vivere ed essere felice

Un matrimonio finito è uno degli eventi più traumatici che si possa vivere. Ecco come ricominciare e ritrovare il proprio equilibrio dopo questo doloroso avvenimento.

Un matrimonio finito può essere uno degli eventi più traumatici nella vita di una persona. Un avvenimento simile segna l’esistenza in modo non indifferente e in molti casi (soprattutto se ci sono di mezzo dei bambini) si può vivere un grande dolore. Ma ci sono delle strategie per ricominciare a vivere dopo questo momento drammatico.

Matrimonio finito: come ricominciare
Matrimonio finito – Mammastyle.it

Che si tratti di un matrimonio oppure di una lunga convivenza, in ogni caso qualsiasi fine è molto dolorosa. Se poi sono anni e anni che si sta insieme, le cose si fanno ancora più complicate e dirsi addio non è di certo semplice. Negli ultimi anni il numero delle separazioni è cresciuto a vista d’occhio. Nel 2022 i divorzi sono aumentati del 25% rispetto all’anno precedente: sempre più persone si ritrovano a dover fare i conti con l’amaro epilogo che le vede passare da sposati a single.

Ma come riprendersi dopo un evento del genere? Se è normale nei primi periodi stare male, ci sono una serie di azioni che possono aiutare a ritrovare il proprio equilibrio interiore.

Matrimonio finito: come ricominciare, consigli utili

Rabbia, impotenza, delusione, tristezza e vergogna sono solo alcuni dei sentimenti che dominano il cuore di chi sta vivendo la fine di un matrimonio. Sentimenti naturali, visto che il divorzio è spesso percepito come un grande fallimento, un indice della nostra incapacità di portare avanti una relazione. C’è chi invece è dominato dal risentimento nei confronti dell’ex coniuge che magari lo ha portato a dirgli addio per via di comportamenti disfunzionali.

Divorzio: come riprendersi dopo la fine del matrimonio
Divorzio, come superare il dolore – Mammastyle.it

In ogni caso per ripartire è necessario accettare la sofferenza, dando sfogo ai propri sentimenti. È fondamentale darsi il permesso di provare tristezza e delusione, sfogando tutti i sentimenti negativi anche attraverso il pianto.

In questo processo di accettazione, che può essere più o meno lungo, ci si può affidare a un percorso di terapia, per avere una spalla con cui affrontare ed elaborare al meglio la fine del matrimonio. In questa fase è anche importante tirare le somme e rendersi conto di cosa ci ha trascinato in una simile situazione. Lavorare sulla propria interiorità è un dono da regalarsi in questo momento così delicato.

matrimonio fallito come superarlo
Quando si vive una separazione, è bene vivere fino in fondo il proprio dolore – mammastyle.it

Altra dritta utile per riprendersi, una volta superata la fase acuta del dolore, è quella di dedicarsi a se stessi. Dallo sport, al curare la propria alimentazione e il proprio sonno, è importante anche viziarsi con coccole e regali. Comprarsi qualcosa che si desidera da tanto tempo, dedicarsi un viaggio con gli amici o cimentarsi in un hobby sono piccoli gesti che però possono farci sentire meglio, portandoci a sorridere nuovamente.

In generale è importante essere gentili con se stessi e trattarsi come un genitore: in questo momento bisogna esserci per se stessi, dandosi tutto l’amore di cui la nostra parte ferita ha bisogno per curare la sofferenza dettata dalla fine del matrimonio.

Circondarsi di persone di fiducia, come amici e parenti, può aiutarci inoltre in questa fase così delicata. Nel percorso di ripresa è importante avere pazienza e ricordarsi come il tempo spesso curi ogni ferita.

Impostazioni privacy