Whatsapp, un vero e proprio terremoto: quello che sta succedendo spaventa tutti

Whatsapp: quello che sta succedendo mette in allerta tutti gli utenti, un vero e proprio ‘terremoto virtuale’: scopriamo di più

A quanto pare non siamo solamente noi utenti a nutrire grande interesse per la nostra piattaforma di messaggistica istantanea. Da sempre, Whatsapp è una delle applicazioni che si cerca di spiare di più.

whatsapp
Allarme Whatsapp (Credits: Adobe) Mammastyle

Persino noi normali utenti alcune volte nutriamo la curiosità di sapere il nostro partner o nostro figlio con chi chatta dall’altro lato. Purtroppo, dobbiamo dirvelo: questa è violazione della privacy! Ebbene, sarà proprio in questo caso che parleremo di quanto in questi ultimi giorni è accaduto su Whatsapp: un vero e proprio terremoto virtuale che ha sconvolto milioni di utenti. Ma di cosa stiamo parlando? Ve lo spieghiamo più nel dettaglio!

Whatsapp: quello che succede mette in subbuglio milioni di utenti

Ebbene, a quanto pare Whatsapp è una delle piattaforme che desta la curiosità di molti. Un caso quasi da ‘giallo’. E’ quanto in queste ore sta succedendo e sta preoccupando gli utenti che ogni giorno utilizzano whatsapp per inviare contenuti di vario tipo ai propri contatti. Ebbene, sembrerebbe che l’applicazione gestita da Meta, sia stata presa di mira da un vero e proprio attacco hacker. In queste ultime ore sono oltre 400milioni gli utenti ai quali è stato sottratto il proprio account Whatsapp da parte di hacker che con un semplice click si sono impadroniti delle loro chat. In particolare, in Italia si parla di un numero di utenti pari a circa 35 milioni.

whatsapp
Truffa Whatsapp (Credits: Adobe) Mammastyle

Un vero e proprio dramma considerato che Whatsapp è considerata una vera e propria miniera di informazioni importanti per ognuno di noi. Purtroppo questi attacchi non sono certamente insoliti ed il più delle volte si rischia di diventare vittime di hacker che sanno con mosse a noi sconosciute prendere il possesso delle nostre applicazioni. Come possiamo provare a proteggerci? Un modo è sicuramente quello di ignorare tutti quei messaggi ricevuti da contatti anonimi ed a noi sconosciuti che ahimè con una certa probabilità vogliono solamente truffarci. Spesso infatti è proprio sottoforma di messaggi anonimi che si verificano attacchi phishing che intendono sottrarci l’identità. A quel punto, riuscire a recuperare la propria piattaforma di messaggistica risulta ahimè un po’ difficile. Quello che si può fare è denunciare immediatamente l’accaduto alla polizia postale.