Cosa ci fanno due bustine di tè nel frigorifero: ti serviranno per risolvere un problema molto fastidioso

E tu sai cosa ci fanno due bustine di tè nel frigorifero? Ti svelo un trucco magico: così risolverai un fastidioso e comunissimo problema!

Il è una delle bevande più consumate al mondo. È utilizzato in qualsiasi contesto e piace per la sua delicatezza nel gusto e per la possibilità di combinarlo con tanti altri gusti mantenendo sempre la sua tipica leggerezza.

tè frigorifero
Metti 2 bustine di tè nel frigorifero (Credits: Adobe)

Consumato come bevanda calda rilassante ed emolliente, o fredda come bevanda dissetante e rinfrescante, il tè è proposto in tantissime varianti al giorno d’oggi e proposto in varie nazioni. Uno dei luoghi più famosi nei quali viene consumato è in Inghilterra con il suo “tè delle cinque” diventando di fatto un abitudine nazionale identificativa di tale popolo. La bevanda è ottenuta dall’infuso di foglie di “Camellia sinensis”. Una pianta originaria dell’est asiatico che ha delle particolari proprietà stimolanti, oltre che l’aggiunta di spezie ed erbe aromatiche. Di questa speciale bevanda si hanno notizie riguardanti il suo consumo a partire dal III secolo d.C.. Era consumata soprattutto in Cina per fini rituali o terapeutici. Fu la compagnia delle indie olandesi, intorno al 16° secolo, ad esportarlo in Europa e, nei secoli seguenti, a farsi conoscere in tutto il mondo.

Ebbene, il tè presenta al suo interno una molecola denominata “caffeina”, un alcaloide presente anche e soprattutto nel caffè e che dunque fornisce degli effetti simili a chi la assume (rilascia un certo effetto stimolante). Ad oggi tale infuso è usato come bevanda, tuttavia ci crederesti che potresti utilizzarla per fini diversi da quelli alimentari? Scommetto che non puoi crederci! Eppure, è così e tra poco ti dirò come usarlo. Posso anticipare già che basta mettere due bustine di thè nel frigo ed il risultato sarà straordinario. Pronti a scoprirlo?

Con questo trucco potrai usare il tè per risolvere un problema fastidioso: prima però mettine due bustine in frigorifero

Potrà sembrarti strano, ma il può essere usato per contrastare le…occhiaie! Ebbene queste ultime possono originarsi in seguito ad eccessivo stress, accumulo di sonno durante i giorni precedenti o anche l’assunzione di un’elevata quantità di caffeina. Dunque, ti mostrerò un metodo per contrastarle con questa bevanda “miracolosa”.

tè frigorifero
Tè in frigo: rimedio anti occhiaie (Credits: Adobe)

Dopo aver preparato l’infuso, non buttiamo le bustine di tè ma conserviamole in frigo e lasciamole riposare per alcune ore in modo che diventino completamente fredde assumendo la temperatura del frigo stesso. Puliamo con acqua tiepida dalle palpebre inferiori degli occhi fino all’altezza degli zigomi. Fatto ciò, procediamo con appoggiare delicatamente le bustine e lasciamo agire per un tempo di circa 20 minuti. Per intensificare l’effetto, sarebbe preferibile effettuare il tutto completamente sdraiati per evitare che le bustine possano cadere e per favorire il rilassamento della zona interessata. Terminato il tempo necessario, rimuoviamo le bustine e assicuriamoci di pulire adeguatamente gli occhi poiché un tempo prolungato potrebbe macchiare leggermente la pelle (nulla di preoccupante ma bisogna poi “perdere” tempo ulteriore per rimuovere le eventuali macchie). L’effetto benefico prodotto dal tè sarà evidente perché contribuirà ad una diminuzione delle occhiaie e ad una loro progressiva decolorazione, migliorando sensibilmente la situazione. E tu, lo sapevi?