3 errori gravi che commetti quando fai il bucato: dovresti smettere subito, ecco perché

Scommettiamo che anche tu commetti questi gravi errori quando fai il bucato: devi smettere subito, il motivo potrebbe sorprenderti!

Fare il bucato è quasi un atto d’amore, oltre che dovuto e obbligatorio, affinché i vestiti che indossiamo quotidianamente siano sempre ben puliti, freschi e igienizzati. Solitamente ricorriamo all’aiuto della nostra amata lavatrice, che nel giro di poco tempo garantisce un carico completo di biancheria profumata e a prova di macchia. Ovviamente tutti seguono alcuni trucchetti e metodi insegnatici da nonne e mamma, tuttavia si commettono alcuni errori che, al lungo andare possono rovinare non solo il bucato, ma anche la lavatrice.

errori bucato
Ecco alcuni errori che commetti durante il bucato e che dovresti smettere di fare subito!
Credits_adobestock

Tra lavaggio a mano, delicati, prodotti utilizzati poco consoni a quel tipo di tessuto, perché non scopriamo alcuni errori piuttosto comuni che commettiamo senza neanche accorgercene? Ve lo garantiamo, nel momento in cui li scoprirete cambierete modo di fare il bucato, ecco perché!

Come fare correttamente il bucato: scommettiamo che anche tu commetti questi grandi errori!

La filosofia di molti tende ad essere questa: non importa come si fa, l’importanza è che venga fatto. Certo, fare il bucato periodicamente e fondamentale per garantire a vestiti, biancheria intima e lenzuola quella giusta detersione che necessitano, tuttavia a volte si commettono sbagli senza neppure accorgercene, che poi nel corso del tempo possono danneggiare non solo i tessuti, ma anche capi e lavatrice. Curiosi di scoprire 3 errori piuttosto comuni che non dovrebbero essere più fatti?

errori durante il bucato
Un altro errore piuttosto comune è utilizzare la candeggina nel modo sbagliato: ricordiamoci di aggiungere solo la quantità necessaria e solo ed esclusivamente per i capi bianchi
Credits_adobestock
  1. Non pre-trattare i capi: uno degli errori più diffusi al mondo è quello di inserire direttamente nel cestello della lavatrice i capi da lavare senza controllare con attenzione se ci siano delle macchie. Specialmente quelle di sudore, olio o grasso in generale, durante il ciclo di lavaggio non verranno via adeguatamente, correndo il rischio di sporcare anche gli altri presenti in lavatrice. Ecco perché dobbiamo ricordarci sempre di pre-trattare lo sporco più ostinato con dei prodotti sgrassanti oppure con acqua e bicarbonato. 
  2. Utilizzare la quantità di detersivo sbagliato: vi è mai capitato, al termine del ciclo di lavaggio, di ritrovare la biancheria come se fosse rivestita da un sottile strato viscoso? Quello purtroppo è il detersivo e con molta probabilità ne è stato utilizzato troppo. Di conseguenza il risciacquo non permette di eliminarlo del tutto, rimanendo ancorato sul tessuto. Ricordiamoci sempre di rispettare le dosi riportate sulla confezione per non incorrere in questa problematica ed evitare di dover ripetere un secondo risciacquo, che oltre ad essere una perdita di tempo, non ci farà neppure risparmiare in bolletta.
  3. Caricare eccessivamente il cestello: in maniera errata si pensa che, caricando un po’ di più il cestello della lavatrice(qui trovate il metodo per pulirlo a dovere), si possa risparmiare sulla bolletta di fine mese, ma non è così, anzi, nella maggior parte dei casi un cestello sovraccaricato non pulirà a dovere i vestiti, lasciandoli maleodoranti oppure con residui di detersivo. Rispettiamo sempre il carico massimo consigliato dalla ditta di produzione dell’elettrodomestico e ricordiamoci di dividere il bucato in tipologie. Lenzuola con lenzuola, jeans con jeans, scuri con scuri.