Quando dici questa ‘parolina’ a tuo figlio commetti un errore: meglio non dirla!

Quando dici questa ‘parolina’ a tuo figlio commetti un grandissimo errore: perché è meglio non dirla secondo gli esperti in psicologia

errore parolina figlio
Non dirlo più a tuo figlio, commetti un errore (pixabay)

Attualmente andare da uno psicologo non è più un tabù come tanti anni fa, sebbene in molti ancora non riconoscano l’efficacia di quello che può succedere alla propria mente nel momento in cui ci si fa seguire da uno specialista. Abbiamo voluto fare questo preambolo per sottolineare l’importanza del benessere psicofisico non solo nelle persone adulte ma soprattutto nei bambini. Ci sono Infatti alcuni fattori che inducono i nostri bambini a crescere meglio. Fattori di cui probabilmente fino ad ora ignoravamo l’esistenza e che adesso grazie ad un supporto psicologico è possibile scoprire. Ci sono Infatti alcuni atteggiamenti tipici di noi genitori che possono indurre i nostri bambini ad avere delle problematiche in età adolescenziale ed anche in età adulta. Piccoli fattori che noi attualmente ignoriamo ma che un domani potrebbero essere davvero dannosi per loro. I genitori in genere tendono a voler premiare e lodare i propri figli nel momento in cui fanno qualcosa di giusto, a volte anche solo per sottolineare la differenza tra un comportamento corretto ed un comportamento scorretto. Ma tutto questo è davvero necessario, e soprattutto, è veramente utile?

LEGGI ANCHE: Non dev’essere un obbligo, ma un piacere: attività fondamentale per la crescita del bambino

Quando dici questa ‘parolina’ a tuo figlio commetti un errore: meglio non dirla!

Spesso ai nostri bambini diciamo di non fare una determinata cosa altrimenti non sono più dei bravi figli. Altre volte invece di contro ogni qualvolta fanno qualcosa di giusto tendiamo a lodarli eccessivamente, proprio per sottolineare invece quelli che sono i comportamenti sbagliati. Questo però non è davvero né efficiente né necessario. Secondo gli psicologi infatti avere un atteggiamento troppo dolce e sensibile, talvolta è ingannevole nei confronti dei nostri bambini e farà si che questi diventino persone fragili e soprattutto che abbiano problemi con la visione di se stessi.

SEGUICI ANCHE SUL NOSTRO CANALE YOUTUBE PER ALTRI TRUCCHI E CONSIGLI

Per intenderci meglio… un bambino lodato eccessivamente e talvolta senza convinzione, lo porterà a crescere credendo di essere o troppo in gamba, oppure, alla prima difficoltà inizierà a vacillare. Questo perché abbiamo fatto si che abbia una percezione di sé troppo elevata. Per evitare che questi bambini un domani possano avere problemi con la percezione del proprio io, bisogna essere innanzitutto molto sinceri non solo con se stessi, ma soprattutto con loro, lodandoli quando è necessario e cercando di far notare loro gli errori commessi senza giudicarli. Oltretutto gli esperti consigliano di sostituire la parola ‘bravo bravissimo‘ con delle frasi che invece possano far riflettere il bambino su ciò che ha fatto, e non su ciò che è. Se il bambino ad esempio ha fatto una determinata azione è bene puntare l’attenzione su questa piuttosto che sulla sua personalità, quindi chiedergli se è soddisfatto di quello che ha fatto o se lo avrebbe fatto in maniera diversa.