Il tuo bimbo fa continui capricci? Ecco gli errori da non commettere: previenili così

Il tuo bimbo è diventato ingestibile e non sai come prevenire i suoi capricci? Ecco cosa fare per tranquillizzarlo: basterà davvero poco. 

prevenire i capricci
Basterà davvero poco e riuscirai a prevenire i capricci del tuo bimbo. Foto di 192635 da Pixabay

Chiunque di voi abbia un bambino, si sarà trovato ad un certo punto ad affrontare una fase della crescita davvero difficile e delicata. Stiamo parlando della fase dei continui capricci, dei continui no e dei continui pianti disperati per ogni semplice cosa. Quante volte vi sarete chiesti il perché di questo cambiamento. Come mai quella cosa che prima il piccolo faceva farsi in tutta tranquillità, come ad esempio vestirsi, adesso sembra essere un’impresa titanica? Prima di tutto c’è da chiarire che non è affatto colpa vostra, ma che purtroppo per voi genitori, è una fase della crescita. Quindi del tutto normale, soprattutto dai due anni in su, quando il bambino inizia ad essere più autonomo ed inizia a capire i propri spazi. Però a tutto c’è un rimedio e anche questa volta la soluzione può essere davvero semplice.

LEGGI ANCHE: Sai come far addormentare subito i tuoi bambini? Scoprilo con questi consigli!

Immedesimatevi nel vostro bimbo e riuscirete a prevenire i capricci

A differenza di noi adulti, i più piccoli di casa, non riescono ancora ad esprimere chiaramente le situazioni che per loro sono di disagio. L’unico modo che hanno per manifestare un problema, è attraverso il pianto e i no. E per quanto possano essere sfiancanti mentalmente e fisicamente per noi, per loro sono l’unico mezzo di comunicazione. Ecco perché immedesimarsi in loro, può essere estremante utile per evitare capricci e pianti. Ma facciamo alcuni esempi pratici. Se il bimbo sarà affamato, avrà sete o sarà stanco, saranno tutti ottimi pretesti per iniziare a piangere. Prevenite questo suo malessere, cogliete i primi segni e provvedete a soddisfare il suo bisogno. 

SEGUICI ANCHE SUL NOSTRO CANALE YOUTUBE PER ALTRI TRUCCHI E CONSIGLI

Un’altro motivo scatenate di capricci è la noia, se siete in una situazione in cui sapete che dovrà passare molto tempo prima di tornare a casa, non fate l’errore di credere che il vostro bimbo non si annoi. Portate con voi sempre un giochino e lasciatelo intrattenere così. Infine se anche le azioni più semplici, come lavarsi o vestirsi, possono diventare fonte di capricci, basterà venirsi incontro. Ad esempio se piange perché vuole lavarsi da solo, proponetegli di lavarsi da solo le manine e la mamma provvederà al resto. Sarà il giusto compromesso per uscire da una situazione altrimenti difficile.