Scarpe per bambini: tutto ciò che devi assolutamente sapere prima di acquistarle

Come scegliere le scarpe per i bambini? Alcuni importanti consigli e ciò che dovresti assolutamente sapere prima di procedere con l’acquisto

A differenza di quelle per adulti, le scarpe per bambini non andrebbero mai scelte esclusivamente per gusto estetico o legato alla sua forma. Difatti, il piede dei nostri piccoli cresce e si forma di continuo in tempi anche piuttosto brevi, ragion per cui bisogna acquistare delle tipologie che corrispondano a queste esigenze. Ma esistono dei modi specifici affinché si possa fare la scelta giusta? Scopriamolo insieme

LEGGI ANCHE: Micosi alle unghie: i rimedi naturali della nonna che ti aiuteranno a combatterla

Scarpe per bambini: come scegliere le migliori con alcuni pratici consigli

I piedini dei bambini tendono a formarsi e a crescere, nei primi anni di vita, piuttosto velocemente. Molte mamme sono convinte di poterne acquistare un paio di un numero più grande per farle indossare meglio o evitare eccessive spese, ma in realtà, la scarpa dovrebbe calzare a pennello, evitando che avvolga eccessivamente o che lasci troppo spazio. Vediamo insieme come regolarsi sulla scelta più azzeccata:

SEGUICI SU FACEBOOK PER ALTRE CURIOSITA’ 

  • Le scarpe per i nostri bambini dovrebbero essere dotate di assoluto comfort. Evitate di scegliere modelli all’ultimo grido esclusivamente per una questione estetica, piuttosto valutate l’ipotesi di acquistarne un paio resistente e soprattutto flessibile. In questo modo i nostri piccoli potranno camminare al sicuro lasciando il piede in totale relax.

    scarpe per bambini
    Per i primi 2 anni di vita del bambino, sarebbe opportuno scegliere scarpe chiuse per evitare problematiche dettate dal gattonamento o da colpi improvvisi
  • E’ poi importante regolarsi con la misura del piedino e non si può di certo andare ‘ad occhio’ sulla scelta. Un trucchetto molto utile potrebbe essere quello di disegnare la sagoma del piede del bambino su un foglio e tracciare una linea retta che parte dall’alluce arrivando al tallone. Da qui bisognerà tracciare due linee perpendicolari, una all’altezza del tallone e l’altra all’altezza dell’alluce. La distanza che intercede con i punti di intersezione sarà la reale misura del piedino, al quale andremo ad aggiungere 1 centimetro per la scelta della scarpa.
  • Un altro trucchetto per acquistare le scarpe è quello di non farlo mai nelle prime ore del mattino, ma scegliere invece la seconda parte della giornata, poiché il piede generalmente risulta un po’ più gonfio. In questo modo sapremo sempre il reale comfort che il bambino andrà a provare durante tutto l’arco della giornata. Seguite questi semplici consigli e vedrete quanto sarà facile scegliere il paio giusto!