Sicurezza in casa: 5 trucchetti per evitare i pericoli domestici

Sicurezza in casa: vi sveliamo 5 trucchetti efficaci per evitare i pericoli ed i piccoli incidenti domestici per la sicurezza dei bambini 

Quando il bambino inizia a gattonare o a percorrere i primi passi è sempre una grandissima gioia. Osservarli crescere alla velocità della luce ci commuove e riempie il cuore. Eppure, le case possono essere colme di pericoli, alcuni meno seri, altri invece più gravi. Punti spigolosi in cui il bambino può sbattere mentre corre, tappeti di lana con piccoli dettagli che possono essere strappati ed ingeriti o ancora oggettini riposti sui mobili che in un momento di svista possono rompersi ed arrivare sul bambino. Esistono alcuni trucchetti per evitare degli incidenti domestici, basta attuare qualche semplice mossa per sapere il proprio bambino in totale sicurezza anche se ci voltiamo per un secondo. Scopriamo insieme come rendere la casa a prova di bimbo

LEGGI ANCHE: Omogeneizzato fai da te: la versione golosa con ingredienti naturali

I trucchetti per evitare i pericoli: lega i fili, tappa le prese elettriche, imbottisci gli angoli 

trucchetti evitare pericoli
Scegliamo sempre dei mobili con gli spigoli arrotondati per la cameretta dei nostri bimbi, così da non incorrere in ferite gravi

Alcune parti della casa come ad esempio muri, prese elettriche o fili di televisori e computer possono essere piuttosto pericolosi e se non attrezzati e messi in sicurezza possono risultare piuttosto fastidiosi. Vediamo insieme alcuni trucchetti per ovviare questo problema

  1. Spigoli dei muri: se il nostro bambino è già nella fase in cui cammina e corre in modo indipendente, potrebbe essere un problema lasciare liberi gli spigoli dei muri. Correndo potrebbe inciampare e sbattere contro uno di essi. Posizioniamo sul punto di giuntura delle pareti dei veli di gommapiuma, fermandoli con un po’ di scotch o patafix. In questo modo saranno decisamente più sicure e se il nostro bambino dovesse sbattergli contro, la gomma attutirebbe il colpo.
  2. Prese elettiche: le prese elettriche rappresentano un serio problema quando il bambino inizia a gattonare. Copriamole sempre con della gommapiuma o del materiale resistente come plexiglas, evitiamo invece del semplice scotch o della carta perché i bambini potrebbero strapparla. In questo modo, saranno messe in sicurezza ed il bambino, pur avvicinandosi non riuscirà ad infilare le dita.
  3. Fili elettrici: specialmente nelle camere da letto o nei salotti, alcuni fili attaccati alle prese elettriche come quelli della televisione, del computer o del modem della connessione ad internet possono rimanere scoperti ed il bambino potrebbe mordicchiarli o rosicchiarli. Procuriamoci dei tubi di plastica che possiamo trovare nei negozi appositi ad un prezzo davvero basso. Inseriamo all’interno tutti i fili raggruppandoli, in questo modo il bambino non potrà esserne attratto e toccarli.
  4. Spigoli dei mobili: gli spigoli dei mobili sono davvero il peggior nemico dei bambini che hanno iniziato a camminare da soli. Basta semplicemente proteggerli creando degli strati di cotone e scotch, in questo modo, se il bambino dovesse dargli contro, non incorrerebbe in ferite o bernoccoli dolorosi.
  5. Oggetti delicati: tutti in casa abbiamo degli oggetti esposti in porcellana oppure vetro. Questi, in un momento di svista possono essere afferrati dai bambini e fatti cadere, rompendosi ed arrivando sul viso o sulle mani. Sostituiamoli con oggetti in plastica leggera oppure lasciamo solo quelli leggeri e non pesanti così da evitare che cadano sui piedi dei bambini. In questo modo, non incorreranno in pericoli e potranno andare in avanscoperta degli ambienti in sicurezza.