L’aglio si schiaccia o si taglia? Fai attenzione, in molti commettono un grave errore

L’aglio si schiaccia o si taglia, questo è un vero dilemma? Fai attenzione, in molti commettono un grave errore quando devono cucinarlo

aglio
L’aglio va sbucciato o tagliato? Non commettere questo imperdonabile errore (pixabay)

L’aglio viene utilizzato nella preparazione di moltissime pietanze, anzi, viene usato quasi nella maggior parte dei piatti che prepariamo. In alcune regioni è più usato che in altre, ma comunque il suo uso è piuttosto diffuso in tutta Italia. Bisogna tener conto che l’aglio divide moltissimo le opinioni, o lo si ama o lo si odio, non c’è una via di mezzo. C’è chi lo adora e lo mangia anche abbastanza volentieri, e chi al solo odore da lontano inizia a scappare. Questo non è affatto inusuale, anzi, però bisogna ammettere che questo semplice e piccolissimo spicchio bianco è in grado di insaporire qualsiasi piatto noi prepariamo. Eppure bisogna però prestare attenzione ad alcune ‘insidie’ che può nascondere questo piccolo e bianchissimo ‘chicco’. Ad esempio, vi siete mai chiesti se questo debba essere tagliato, oppure schiacciato? In moltissimi si sono posti questa domanda e in altrettanti probabilmente hanno sempre commesso questo errore!

LEGGI ANCHE: Sbuccia un aglio e mettilo nel water prima di andare a letto, ciò che accade è incredibile

L’aglio si schiaccia o si taglia? Fai attenzione, in molti commettono un grave errore

Da sempre ci si interroga sul corretto modo di cucinare l’aglio, che potrebbe sembrare un’ovvietà, ma in realtà non lo è per niente, perché sono davvero tante le persone che sbagliano nel prepararlo. In particolare, non è sbagliato farlo a pezzetti, e neanche schiacciarlo, cambia solamente in sapore che si vuole dare alla propria preparazione. In entrambi i casi però si dovrebbe compiere un’azione molto, molto importante. L’aglio schiacciato, viene utilizzato nelle ricette in cui è richiesto un sapore più forte e deciso, mentre invece tagliato a pezzetti è ideale per rilasciare sapore, ma senza esagerare.

SEGUICI ANCHE SUL NOSTRO CANALE YOUTUBE PER ALTRI TRUCCHI E CONSIGLI

Ciò che si dovrebbe sempre e comunque fare è tagliare l’aglio a metà in verticale e rimuovere delicatamente con l’aiuto di un coltello o uno stuzzicadenti, l’anima verde. È quel filamento calloso di colore verdissimo che rende l’aglio pesante e indigesto.

E’ questo quello a cui dovremmo sempre e comunque prestare attenzione, una volta fatto ciò, possiamo cucinarlo che meglio ci è gradito, tritato, schiacciato o fatto a purea. Ma una cosa è certa, nonostante sia poco ‘profumato’, fa davvero bene alla salute e da un sapore unico ai nostri piatti.