Viaggiare in Europa, tutto quello che dovete sapere in caso di cure mediche

viaggiare-europa-1 (1)Una volta che vostro figlio sarà sufficientemente grande da poter diventare un “compagno di viaggi” ideale, nessun confine potrà fermarvi. Tuttavia, la voglia di esplorare un nuovo Paese non deve certamente far passare in secondo piano l’attenzione che dovete riporre nelle fondamentali accortezze sanitarie. Come comportarsi all’estero quando avete necessità di cure mediche? Per questo nostro approfondimento, limitiamoci ai Paesi più visitati all’interno del continente europeo, quindi viaggiare in europa. Vi ricordiamo fin d’ora che per poter disporre di maggiori informazioni una tappa fondamentale è rappresentato dal sito internet della Commissione Europea (Occupazione, affari sociali e inclusione) e, naturalmente, dal vostro medico di famiglia.

Viaggiare in Europa: Lista dei paesi più belli da visitare

Germania

È possibile rivolgersi al pronto soccorso (il “Notaufnahme“) o ai medici convenzionati, esibendo il proprio passaporto o la tessera TEAM. Le cure erogate dal corrispettivo Servizio sanitario nazionale sono gratuite, a meno che si tratti di cure “escluse” da quelle che è possibiel fruire da un operatore sanitario convenzionato (in questo caso le cure sono a carico del paziente). Il numero per le emergenze è il 112.

Per quanto concerne il ricovero in ospedale, tranne le ipotesi di emergenza, sarà necessario una richiesta da parte del medico. Il costo del ricovero è pari a 10 euro giornalieri (tranne nel caso in cui si superino i 28 giorni annui, oltre i quali vi è gratuità del ticket). All’interno degli ospedali tedeschi potrete ricevere tutte le cure necessarie per poter affrontare la malattia, e l’erogazione del servizio “base”: per eventuali servizi aggiuntivi sarà invece necessario pagare un’aggiunta (si pensi alla possibilità di poter ottenere una camera singola).

Regno Unito

Per poter ottenere un supporto urgente è sufficiente chiamare il 999 o il 112 (mentre per i casi non urgenti è a disposizione il 101). Ancora, è possibile chiamare il 111 per poter disporre di consigli e indicazioni mediche sui servizi più vicini per poter ottenere le cure necessarie.

Per quanto concerne la consulenza di un medico, ricordiamo che il corrispettivo del Servizio sanitario nazionale del Regno Unito è rappresentato dal National Health Service (NHS), il cui ricorso è completamente gratuito. Il medico potrà eventualmente richiedere anche il ricovero ospedaliero (gratuito per chi è in possesso di una tessera TEAM valida).

Francia

Il numero per le emergenze è il 112. Vi è tuttavia la possibilità di telefonare al CLEISS, il Centro per i rapporti europei e internazionali nel settore della previdenza sociale, in grado di fornire in formazioni dettagliate anche in lingua italiana (+33 1 45 26 33 41). Anche in questo caso, ricordiamo che con il possesso di una TEAM (la tessera europea di assicurazione malattia) sarà possibile consultare un medico convenzionato con il sistema sanitario pubblico, a sua volta individuabile tra i medici di settore 1 (sono quelli che applicano il ticket) e i medici di settore 2 (sono quelli che oltre al ticket applicano una tariffa supplementare). La TEAM è necessaria anche per il ricovero (gratuito, ad eccezione del ticket giornaliero).

Spagna

Il numero per le emergenze è il 112. Per le non emergenze vi consigliamo di consultare il sito internet del Ministero della salute, dei servizi sociali e delle pari opportunità (msssi.gob.es), all’interno del quale potrete trovare gli indirizzi degli organismi autonomi competenti in materia di assistenza sanitaria (dove a sua volta consultare gli elenchi dei centri pubblici ospedalieri o ambulatoriali presenti nelle comunità autonome) e le informazioni per poter utilizzare medici e ospedali convenzionati (con la TEAM).

viaggiare-europa-2Ricordiamo che le cure fornite dal locale servizio sanitario nazionale sono gratuite: pertanto, se dovete telefonare ad un medico per un’emergenza, sarà sufficiente mostrare la tessera TEAM in corso di validità, domandando quindi la fruizione del servizio sanitario pubblico (che in Spagna si chiama asistencia sanitaria publica o asistencia del Sistema Nacional de Salud).

L’intervento di un medico è richiesto anche per le cure e il ricovero ospedaliero (tranne nei casi in cui si tratti di un’emergenza). Anche in questo caso, ricordiamo che le cure ospedaliere sono gratuite solamente nel caso di ospedali pubblici, e solo dietro presentazione della tessera TEAM.

Svizzera

In Svizzera il numero per le emergenze è il 144. Per poter disporre di maggiori informazioni sui servizi erogati è tuttavia possibile chiamare (non emergenze) anche la LAMal, l’istituzione comune per le assicurazioni malattie (al numero +41 32 625 30 30 o al sito internet kvg.org).

Gli stranieri che si trovano in Svizzera possono consultare qualsiasi medico convenzionato con il sistema sanitario nazionale, pagando le cure ricevute e, eventualmente, richiedendo il rimborso. Per le cure ospedaliere – tranne i casi di emergenza – è necessario usufruire della richiesta di un medico.

Austria

In Austria per le emergenze potete chiamare il 144 o il 112. Potete ottenere delle consulenze gratuite attraverso i medici convenzionati con una delle assicurazioni santarie regionali. Le cure ospedaliere sono altrettanto gratuite se la struttura è convenzionata con il sistema nazionale: in ogni caso, per il ricovero in ospedale è richiesta l’autorizzazione di un medico (come sempre, tranne nei casi in cui si tratti di un’emergenza). È previsto il pagamento di un ticket giornaliero fino al raggiungimento dei 28 giorni annui (dopo di chè vi è gratuità).

Grecia

Per le cure mediche in Grecia potete consultare l’166, numero per le emergenze. Come avviene negli altri Paesi aderenti, esibendo la tessera TEAM riuscirete a consultare gratuitamente un medico del sistema sanitario pubblico o – a condizioni specifiche – un medico convenzionato. Le cure ospedaliere sono gratuite negli ospedali pubblici, se richieste da medico del sistema sanitario nazionale.

Ad ogni modo, prima di viaggiare in europa con i vostri figli, abbiate cura di parlarne con il vostro medico di famiglia, e valutate la possibilità di sottoscrivere una specifica assicurazione sui viaggi e sulla salute, che abbia una validità pari a quella del vostro viaggio: una piccola, grande accortezza, che vi metterà al riparo da sgradevoli inconvenienti nell’ipotesi in cui, fuori dai confini nazionali, vi trovaste a dover richiedere l’intervento medico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto