Svezzamento, step by step

svezzamento-step-by-stepSei appena tornata dalla visita pediatrica di controllo e ancora non riesci a crederci: il dottore ha solennemente annunciato che è ora di iniziare lo svezzamento.
In effetti, è difficile rendersi conto che, fra le notti insonni e le montagne di pannolini, il tempo è volato e sono già passati sei mesi da quando il piccolo ha emesso i suoi primi vagiti: ora, smarrita, ti stai chiedendo da che parte si incominci lo svezzamento di un neonato.

Tranquilla, ci siamo passate tutte: basta un po’ di pazienza e anche questo scoglio si rivelerà una bolla di sapone.

Step numero 1: gratta la prima mela

In genere, il pediatra consiglia di iniziare lo svezzamento con una mela grattugiata per merenda pomeridiana: in questo modo, il bambino familiarizza con il cucchiaino e con il primo sapore diverso dal latte, un primo passo verso la pappa!

Step numero 2: la prima pappa

La mela grattugiata è stata il riscaldamento, ora si scende in campo con la prima pappa: sei pronta?

Prepara un brodo vegetale, facendo bollire in un litro di acqua una patata o una carota. In una parte di questo (in genere 200 ml), stempera alcuni cucchiai di crema di riso e… imbocca il bambino. Segui questo regime per primi giorni: è già una rivoluzione per il bambino!

Nei giorni successivi potrai inserire nel brodo anche la patata o carota frullata (o ben spezzettata con la forchetta). Quando il bambino avrà familiarizzato con questi sapori, potrai bollire dei nuovi ortaggi di stagione (per esempio zucchine, lattuga, verze, spinaci…) e proporne uno nuovo alla volta, in modo da rilevare più facilmente eventuali reazioni allergiche o intolleranzeAnalogamente, puoi sostituire la crema di riso con altre creme di cerali (semolino, mais e tapioca) prive di glutine. Per rendere più saporita la pappa aggiungi un cucchiaino di parmigiano reggiano e uno di olio extravergine di oliva, il tuo bambino apprezzerà!

Step numero 3: carne e pesce

È giunta l’ora di introdurre le proteine nella dieta: inizia con il pesce (come sogliola e merluzzo) e la carne bianca (come pollo e tacchino), in seguito introduci quella rossa (manzo). Puoi bollire la carne e il pesce nel brodo e poi, una volta frullati, inserirli nella pappa. Oppure, ancora meglio, cuocili al vapore per disperdere il meno possibile le proprietà nutritive.

Step numero 4: addio frullati e benvenuti bocconcini

Man mano che i mesi passeranno e i dentini aumenteranno, sostituisci gradualmente ai frullati dei piccolissimi pezzettini di verdura e carne, in modo che il bambino inizi a masticare.

Step evergreen: quali errori non commettere?

Prima di tutto e per tutto lo svezzamento, ricordati di non salare e zuccherare mai gli alimenti che proponi al bambino e non eccedere in formaggi e carne che rallentano il metabolismo.

Inoltre, cerca di presentare sempre una dieta quanto più varia, anche a prescindere dalle tue preferenze: è in questo momento  che il bambino sviluppa i suoi gusti e tanto più variegati e salutari saranno,  quanto più lo faranno crescere forte.

Presta, infine, attenzione anche ad alimenti considerati allergizzanti, come le fragole e kiwi, che puoi introdurre dopo i 12 mesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto