Separazioni e divorzi per colpa di WhatsApp in aumento

WhatsappTutte quante noi conosciamo WhatsApp e sappiamo quanto sia comodo e veloce comunicare con questa applicazione. Faccine, emoticon e altre icone rendono il testo più accattivante, ma ci sono dei messaggi in cui le emoticon possono tradire un qualcosa che va oltre la semplice simpatia o sintonia social, ma un vero e proprio interesse reciproco che può causare divorzi per colpa di WhatsApp.

Separazioni e divorzi per colpa di WhatsApp? Si è possibile.

Leggendo i messaggi dei social e interpretando a dovere quelle faccine e quei mazzi di fiori, sono sempre di più le coppie che scoprono qualcosa che “scotta” e che, tramite WhatsApp o i social network, si ritrovano l’amara verità di un tradimento in corso.

Secondo le associazioni degli avvocati matrimonialisti, circa il 40% delle cause di separazione e divorzio promosse negli ultimi anni sono addebitabili a WhatsApp che, peraltro, viene ammesso come prova in tribunale per dimostrare la relazione fedifraga.

Non meno rilevanti sono le conseguenze di troppi “mi piace” o di cinguettii via social network: la moglie o il marito già sospettoso di suo ben riesce a scavare una voragine e a comprendere relazioni nascoste e messaggi criptati in quelle poche righe di testo.

Peraltro è piuttosto curioso notare che le donne, anche se over 50, sono le più attive nello stanare e cercare indizi e che la distrazione dei mariti nel non cancellare la cronologia rende quanto più semplice il lavoro delle donne.

Sicuramente, possiamo immaginare che – sebbene non sia più tempo di biglietti nascosti e telefonate sospirate, di colletti sporchi di rossetto e camicie che sanno di un altro odore – la delusione e l’amarezza per la scoperta di un tradimento rimangono uguali, sin dalla notte dei tempi. Facebook o non Facebook, WhatsApp o non WhatsApp.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto