Semplificare la vita: 8 consigli per aiutarti a farlo

semplificre-vitaSpesso la nostra vita è complicata perché siamo noi stesse a non essere capaci a semplificare la vita. Corriamo da una parte all’altra senza avere il tempo di pensare e facendo tutto di fretta rischiamo di mancare a degli appuntamenti, di accavallare gli impegni, di arrivare perennemente in ritardo.

Ma è possibile semplificare la vita? Sì, almeno in parte se si seguono queste poche regole.

Complicarsi la vita

Sembra assurdo e stupido ma è quello che spesso riusciamo a fare in modo perfetto. Siamo maestri nell’arte di come rendere le nostre giornate stressanti ancora più complicate. Infatti, a volte, scegliamo la palestra che si trova dall’altro capo della città o iscriviamo i nostri figli a corsi diversi che si svolgono negli stessi giorni e in luoghi lontani come se avessimo il dono dell’ubiquità. Dobbiamo imparare a porci dei limiti senza sentirci per questo in colpa o in difetto. Al limite cercare un compromesso ma mai esagerare con gli impegni e le promesse per semplificare la vita.

Organizzarsi

Bisogna essere capaci di gestire il tempo tenendo presente, oltre il lavoro e i vari impegni, anche quegli spazi di cui abbiamo bisogno come del tempo da dedicare alle attività ludico-ricreative (guardare la televisione, chiacchierare con le amiche, navigare in Internet). Bisogna avere ben chiaro tutto quello che fa parte del nostro quotidiano per poterlo gestire distribuendo il tempo in maniera ottimale lungo l’arco della settimana. 

Evitare di rimandare

Dovremmo, nel limite del fattibile, fare quelle piccole cose che se rimandate si accumulano oltre misura tanto poi da divenire quasi impossibile portarle a termine senza perdere qualcosa di importante o rischiare di rimanere senza luce per non aver pagato la bolletta. Cerchiamo di non fare mucchi di posta sul tavolino accanto alla porta di ingresso ma di sbrogliare la corrispondenza poco alla volta o lasciare la segreteria piena di messaggi al punto di non capire più chi ha telefonato e per cosa. Accumulare vuol dire dover perdere più tempo perché il compito da assolvere è diventato difficile e molto più complicato per semplificare la vita.

Un po’ di relax 

A scuola si faceva l’intervallo ma anche da adulti dovremmo trovare dieci minuti per fare uno spuntino, bere, sdraiarsi e chiudere gli occhi, fare una telefonata piacevole.

Essere pronti a tutto

Per non trovarsi in spiacevoli situazioni di scoprire che si è rimasti senza carta igienica quando più occorre, sarebbe necessario fare una bella scorta di quei prodotti che si usano sempre e che a volte mancano senza che noi ce ne siamo accorte come la pasta, i detersivi, i prodotti per il bagno, l’olio, cibo surgelato (utile quando non si ha tempo di cucinare) e anche qualche farmaco che si usa solitamente per i malesseri più comuni onde evitare di correre in farmacia in piena notte.

Imparare a far nulla

Si vive sempre di corsa tanto che non si è più abituati al silenzio e al dolce far nulla senza sentirsi inutili. Sarebbe invece sano concedersi delle pause per capire quello che più ci sta a cuore, quello che vorremmo fare e non abbiamo mai il tempo di farlo per poi concedersi il lusso di iniziare un’attività piacevole e semplificare la vita.

Trovare degli alleati

Dal proprio compagno o marito, alla suocera, dal padre o madre, fratello o sorella, amici e anche i figli dai 5 anni in su possiamo farci aiutare. Non cercare di far sempre tutto da sole ma imparare a chiedere aiuto e a delegare ci semplificherebbe un po’ la vita.

Ad ognuno il proprio compito

Perché dovrebbe fare tutto la mamma e il papà nulla? Dovremmo cercare di dividerci i compiti: io ho cucinato e tu sparecchi, sono andata a prendere i bambini a scuola e ora tu li metti a letto e così via. Inoltre, anche per gli altri membri della famiglia, più piccoli, dovrebbero esserci delle regole ben chiare:

• chiunque utilizzi un piatto deve metterlo in lavastoviglie ;

• chi tira fuori qualcosa dal frigo  o da un cassetto lo rimetterà al suo posto:

• non lasciare i rifiuti in giro per la casa ma le cartine di caramella vanno gettate via da chi ha mangiato la caramella:

• spegnete le luci , la televisione , lo stereo e il computer quando non ai utilizzano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto