Cinque ricette salvacena per i neogenitori

tavola-apparecchiataCon un bambino per casa non c’è il tempo per farsi una doccia come si deve o guardare negli occhi il partner, figuriamoci cucinare. Eppure i pasti sono importanti e non saltarne nessuno, introducendo nel contempo la giusta quota di calorie, è importante per avere le energie sufficienti ad affrontare questo momento così bello e così impegnativo. Come risolvere? Con piatti semplici da preparare e che si prestano eventualmente ad essere congelati e riscaldati in microonde. Provate una di queste ricette salvacena per neogenitori; stupirete i vostri palati e, perché no, anche quelli di una coppia di amici.

Ricette salvacena

1. La quiche ai broccoli

“A pranzo di corsa un panino…”, così inizia una nota pubblicità e probabilmente anche nella vita della mamma a tempo pieno non c’è spazio per la nouvelle couisine. La quiche, però, non richiede doti culinarie eccellenti o chissà quanto tempo a disposizione: è pronta in 30 minuti, è golosa e, cosa che per perdere i chili accumulati in gravidanza non guasta, contiene poche calorie se preparata con i giusti ingredienti. Provate, ad esempio la quiche ai broccoli e vi stupirete. Vi servono: patate, prosciutto, uova, formaggio grana grattugiato e broccoli, appunto. Tagliate le patate a fette, sbollentatele e disponetele sul fondo di una pirofila leggermente oliata. Continuate con uno strato di prosciutto e con il composto ottenuto sbattendo le uova con una frusta. Regolate di sale e pepe e concludete posizionando i broccoli e cospargendo di formaggio. Infornate per 20-25 minuti in forno preriscaldato a 180°.

2. La quinoa alla messicana

Buona e salutare, la quinoa è un falso cereale dalle molte proprietà benefiche che potrebbe diventare il vostro migliore amico in cucina come una delle ricette salvacena, date le mille preparazioni cui si presta. Provate, ad esempio, questa versione “alla messicana”: fate soffriggere un po’ di cipolla e aggiungete la quinoa facendola tostare e dorare (sarà pronta quando sentirete un leggero profumo simile a quello della nocciola); aggiungete del brodo vegetale, fagioli neri e pomodori a pezzetti e lasciate cuocere per almeno 15 minuti o comunque fino a completo assorbimento del liquido. Aggiungete del mais dolce e togliete la pentola dal fuoco, per far riposare il tutto; regolate di sale e pepe e accompagnate con formaggio.

3. I tacos al brasato

Nemmeno ricordate più l’ultima volta che vi siete seduti a cenare in santa pace e ormai i vostri pasti sono degni di un takeaway? Nessun problema, anche per voi c’è la soluzione, perfetta anche nel caso in cui la già terribile e stancante giornata preveda la visita di qualche ospite: il tacos al brasato, facile da realizzare e da mangiare, una delle ricette salvacena più facili da fare. Basta preparare un brasato di manzo (la carne va fatta cuocere in una padella in cui si saranno fatte rosolare per un minuto le spezie prescelte) e una crema a base di panna acida, succo di lime, zucchero e sale, da servire a parte. I tacos, ovviamente, possono essere acquistati già pronti e farciti sul momento.

4. Le farfalle al forno

Grande classico per chi ha poco tempo, la pasta al forno è velocissima da preparare e si può surgelare e riscaldare in porzioni senza troppi problemi. Per una piatto unico sostanzioso ed appagante, basta aggiungere funghi, pollo a cubetti e formaggio e scegliere un formato di pasta insolito, come le farfalle. Attenzione alle calorie: in questo caso, una porzione può apportare circa 700 Kcal, a seconda degli ingredienti; uno strappo alla regola non fa mai male e permette di coccolarsi un po’.

5. La zuppa di patate e speck

L’arrivo del freddo rende particolarmente gradevoli le zuppe e i minestroni. Certo, non a tutti piacciono, ma sono un buon modo per mangiare in fretta, riscaldarsi e predisporsi ad una tranquilla serata. Per innovare un po’ quello che è di solito un piatto noioso, basta cambiare gli ingredienti e rendere la zuppa, ancora una volta, un piatto unico completo e goloso. Munitevi allora di due buste di preparato per purè, cipolla e speck; soffriggete la cipolla, con lo speck ridotto a dadini. Nel mentre, preparate il purè seguendo le istruzioni della confezione e aggiungetelo al soffritto. Salate, pepate e completate con prezzemolo tritato. Più facile di così!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto