Rendimento scolastico scarso? Aumentate la nanna

rendimento scolastico scarsoUna malattia che ha fatto saltare diversi giorni di scuola oppure una settimana piuttosto fitta di impegni extra scolastici sono state le cause che avete trovato per giustificare l’ultima insufficienza di vostro figlio. Può darsi che siano giuste, ma può anche darsi che la causa del rendimento scolastico scarso negli ultimi tempi sia da attribuire alle poche ore di sonno accumulate da vostro figlio.

La ricerca canadese sul rendimento scolastico scarso

Secondo una recente ricerca condotta dalla Mcgrill University e pubblicata su Sleep Medicine, i risultati scolastici dei bambini osservati miglioravano sensibilmente dopo aver aumentato di soli 18 minuti il tempo dedicato alla nanna notturna, per 5 giorni.

La ricerca ha preso in considerazione 74 bambini di età compresa fra i 6 e gli 11 anni che sono stati monitorati con un actiwatch, cioè con un orologio che mette in relazione il tempo sonno – veglia con le condizioni ambientali circostanti. Ne è emerso che, con soli 91 minuti di nanna in più in 5 giorni, i voti in matematica e inglese dei bambini migliorassero.

Lo studio ha quindi evidenziato – anche sotto l’aspetto del rendimento scolastico – l’importanza del riposo notturno. Gli effetti positivi del sonno sui bambini sono noti da tempo, così come i rischi che un riposo notturno inadeguato porta con se’: secondo le più autorevoli linee guide elaborate in materia, i bambini dai 6 ai 13 anni dovrebbero dormire dalle 9 alle 11 ore al giorno, mentre dai 14 ai 17 anni dalle 8 alle 10 ore, anche se è ammessa una certa elasticità dalle 7 alle 11 ore.

Oltre alla quantità, ricordiamo anche la qualità del sonno, con condizioni positive per dormire con ambiente oscurati e silenziosi e le buone abitudini prima di coricarci.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto