Letto a castello: consigli e idee

letto a castelloLe case di oggi non sono, nella stragrande maggioranza dei casi, gigantesche. Anzi.
Il problema, quindi, per molte famiglie è quello di trovare lo spazio per garantire una buona vivibilità della casa, anche in presenza di due o più figli.
Una delle soluzioni più gettonate è acquistare un letto a castello che permetta di sfruttare verticalmente lo spazio della cameretta e lasciare, quindi, più spazio per mettere una scrivania o un tappeto per giocare.

Letto a castello: da che età?

Che sia comodo nessuno lo mette in dubbio, ma prima di pensare seriamente al letto a castello come soluzione di tutti i nostri problemi di spazio è bene sapere verso che età si può usare il letto a castello.
In generale, l’età giusta per far dormire un bambino in un letto a castello è dopo i sei anni: verso quest’età il bambino dovrebbe essere in grado di salire e scendere dal letto senza problemi e dovrebbe riuscire a dormire senza cadere.
Ad ogni modo è utile scegliere sempre modelli con spondine laterali, eventualmente comprandole a parte.

Letto a castello: quali soluzioni

Oltre ai modelli più tradizionali con strutture in ferro o in legno, oggi ci sono mille varianti di questo modello di letto. Ci sono modelli che ricostruiscono un castello o una tenda indiana, mentre altri che sostituiscono la scaletta con un comodo scivolo. La scelta del miglior letto è naturalmente soggettiva e basata sia sul budget economico che sulla personalità del bambino. Ad ogni modo è sempre bene ricordarci che il letto dovrebbe servire per dormire e non certo come ulteriore spazio giochi.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto