Homeschooling, cioè istruire i bambini a casa senza mandarli a scuola

homeschoolingHomeschooling, noto anche come educazione parentale, è un sistema di formazione ed educazione in cui i genitori decidono di non mandare a scuola i figli, ma di impartire loro stessi gli insegnamenti scolastici ai propri bimbi. In alternativa, decidono di affidare l’educazione scolastica a un tutor di loro fiducia. Potremmo dire che l’homeschooling è una versione moderna dell’insegnamento con precettori privati che in passato le famiglie nobili prediligevano per i loro figli. Premesso che, sebbene non sia frequente, l’homeschooling in Italia è legale: i genitori possono decidere di non iscrivere i propri figli alla scuola dell’obbligo e di prendere in carico tutte le incombenze educative e formative dei figli.

Quali sono le motivazioni per scegliere Homeschooling

Le motivazioni che stanno alla base dell’home schooling sono diverse: c’è chi non si ritrova nei metodi adottati dalla scuola pubblica, c’è chi ritiene che insegnando al proprio bambino questo riceva una formazione personalizzata e chi ha timore del bullismo dei coetanei ai danni del figlio.

I motivi per cui, in definitiva, si sceglie di praticare l’homeschooling sono moltissimi e nemmeno inquadrabili a priori; quello che, invece, accomuna le famiglie che fanno la scuola in casa è la passione e la dedizione con cui insegnano ai propri figli le nozioni scolastiche, utilizzando i metodi più vari, dal Montessori al Waldorf.

Dal punto di vista pratico, chi decide di praticare l’homeschooling deve darne comunicazione al dirigente scolastico di competenza, prima dell’inizio di ogni anno scolastico. Nella lettera andranno comunicati i motivi della decisione; visto che in Italia c’è l’obbligo di istruzione, è facoltà delle autorità competenti accertarsi che il bambino venga effettivamente istruito e assolva l’obbligo scolastico.
Inoltre, i bambini che vengono educati secondo l’homeschooling devono sostenere gli esami di profitto conclusivi dei cicli scolastici, come ad esempio quello di terza media.

In definitiva, l’homeschooling è una scelta molto radicale che richiede motivazione e preparazione da parte dei genitori che decidono di intraprendere questa strada; per chi volesse sperimentare cosa vuol dire effettivamente insegnare tutto ai propri figli, può essere utile dedicarsi all’homeschooling part-time, cioè all’insegnamento nelle ore pomeridiane (lasciando, quindi, iscritto al sistema scolastico tradizionale il bambino) di alcune materie o competenze specifiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto