Film per bambini: Mune Il guardiano della Luna

mune1Se siete alla ricerca di un buon film d’animazione da far vedere ai vostri bambini, e desiderate poter condividere con loro la visione di una vera e propria perla, vi suggeriamo di prendere in dovuta considerazione Mune Il guardiano della Luna, una pellicola transalpina in programmazione dal 5 febbraio 2015 e, siamo certi, ben in grado di catturare l’attenzione dei tantissimi bimbi che non vedono l’ora di assistere alle magiche avventure di Mune, il custode della Luna, impegnato in una lunga battaglia contro le forze del male che hanno oscurato il Sole e il satellite più amato dai terrestri.

Le vicende di Mune Il guardiano della Luna terranno incollati al grande schermo i vostri bimbi, e sarà ben difficile non emozionarsi dinanzi ai tentativi di vittoria della dolce e piccola creatura, principale protagonista della pellicola. La quale, suo malgrado, dovrà fronteggiare mostri di varia natura, in una lotta che sembra apparentemente impari. Fortunatamente, l’amore verso la Luna e verso la persona amata, permetteranno a Mune di trovare la giusta forza e il giusto impegno per poter trionfare, e diventare un vero e proprio ero dell’Universo!

Il film, realizzato da Alexandre Heboyan (già noto per esser stato parte integrante del team creativo di Kung fu Panda e Mostri contro alieni, due titoli che hanno fatto la recente storia dei film d’animazione) e da Benoit Philippon, vede la partecipazione di  Michael Gregorio, Izia Higelin, Féodor Atkine, Omar Sy, Davide Perino, Valentina Favazza, Simone Mori e Massimo Lodolo, in grado di prestare il proprio impegno per la buona riuscita di una pellicola d’animazione che si preannuncia davvero formidabile! Della durata di 90 minuti, il cartone animato consigliato oggi dovrebbe essere uno dei prodotti più visti nella categoria “animazione”.

Prodotto in computer grafica e 2D all’interno degli studi transalpini, il film è stato anticipato negli scorsi mesi da una versione “work in progress” elaborata in occasione di un Festival a tema. Ora tuttavia il prodotto si appresta a varcare i patri confini, andando a presentarsi nei principali mercati mondiali nel mese di febbraio.

Da quanto abbiamo avuto modo di comprendere, il film unisce adeguatamente la poesia e la dolcezza della storia con un inconfondibile humour (e d’altronde non è un caso che una delle due menti dietro Mune sia uno dei creativi di Kung fu Panda, che con la sua irresistibile ironia ha attirato milioni di piccoli e grandi fan in tutto il mondo!).

Complessivamente si tratta dunque di un’ottima storia fantasy, che gli stessi realizzatori non fanno fatica a allineare all’interno delle stesse tradizionali strade costruite dalla Walt Disney, pur con i tocchi di profondità, innovazione e mitologia che sono invece propri di molti film di Miyazaki, uno dei grandi mostri sacri dei film di animazione.

mune2Mune Il guardiano della luna: la trama

Pur senza svelarvi alcunchè sull’evoluzione della storia, possiamo certamente ricordare come MuneIl guardiano della luna, inizia con un vero e proprio dramma: la scomparsa del Sole. L’astro più “caldo” per i terrestri è infatti sparito a causa delle manovre del malvagio Necross, il personaggio negativo del film, vendicatosi in tal modo per essere stato esiliato nel sottosuolo.

A compiere l’arduo incarico di riportare il Sole al suo posto dovrà essere naturalmente Mune, piccolo fauno particolarmente pasticcione, divenuto “potenziale” eroe senza che lo desiderasse. Fortunatamente, di fianco a Mune, e sempre pronti a dare una mano, ci saranno il nuovo Guardiano del Sole, Sohone e la diafana Glim.

I personaggi sono esilaranti e buffi, realizzati accuratamente da un enorme sforzo di cgi che permette di poter apprezzare interamente una grafica chiara e dal grande impatto emotivo. Non mancano inoltre le chicche di fantasia, come la presenza di una luna che è tenuta in cielo da fili tessuti da piccoli ragnetti bianchi, o ancora il contrasto e l’alternanza tra il giorno e la notte che vengono regolati nel tempio della Luna, o ancora il meraviglioso tempio del Sole scavato nella roccia. Una serie di lunghi richiami alla mitologia, che i vostri bimbi finiranno ben presto con l’amare e con il non poter fare a meno di approfondire.

Oltre alla mitologia e a un impatto visivo davvero eccezionale, a rappresentare uno dei punti di forza di Mune – Il guardiano della luna sono anche le storie di amore e di amicizia che finiranno con l’intrecciarsi saldamente durante i 90 minuti di trasmissione. Storie che fanno da sfondo a un’altra grande vicenda: il passaggio del tempo, il raggiungimento delle responsabilità e della maturità, la necessità di affrontare le proprie paure, da soli o con i propri amici.

Mune Il guardiano della luna: le dichiarazioni di Philippon

Recentemente intervistato da Variety, Philippon, una delle due menti che hanno potuto creare Mune Il guardiano della Luna e il suo meraviglioso mondo, ha avuto modo di illustrare alcuni dei principi che hanno condotto alla realizzazione del film d’animazione più atteso del mese di febbraio.

Philippon ha ricordato come il prodotto sia stato realizzato rispettando “i codici delle produzioni d’animazione destinate alle famiglie” e che – come abbiamo sopra riportato in anteprima – si tratta di “una favola nella tradizione dei film Disney con una mitologia, un nuovo universo, simile in molti modi ai film di Miyazaki”.

Al Festival di Annecy, dove qualche mese fa il film era stato presentato (pur in versione non ancora definitiva), Philippon ricordava che la pellicola “veicola molto attraverso il suo sguardo e i suoi atteggiamenti” e che Mune, il piccolo fauno protagonista positivo dell’intera vicenda “”trasmette simpatia e humour anche in modo involontario, attraverso la sua goffagine. Ma il suo percorso evolutivo lo rende via via sempre più commovente”.

Insomma, un film d’animazione davvero da non perdere. Un cartone animato che vi consigliamo di andare a guardare insieme ai vostri figli, per un’ora e mezzo di puro divertimento!

Ecco il trailer in italiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto