Fare sport aiuta il rendimento scolastico

Una mente sana in un corpo sano. Se il “corpo” viene menzionato dopo la “mente”, in questa formula che risale all’antica Grecia, ciò non significa che il benessere fisico è soggetto alla mente, è cioè di minor importanza. È tutto il contrario, fare sport fa bene. Vediamo perché, il più delle volte, un corpo sano è un prerequisito per l’apprendimento e il successo scolastico.

PERCHÉ FARE SPORT AIUTA IL RENDIMENTO SCOLASTICO?

Tutti sanno che facendo sport, ci si predispone a fare un lavoro intellettuale. Ma perché esattamente? L’attività fisica agisce come un “lubrificante” del cervello. I benefici fisiologici dell’attività fisica comprendono una migliore cognizione (vale a dire, potenziare la “memoria” di nuove conoscenze attraverso il nostro cervello) e l’aumento della capacità di concentrazione. Due elementi fondamentali per l’apprendimento. Una testa fatta di attività fisica è una testa che è predisposta a imparare.

D’altra parte, la scienza ci ha detto che fare sport per i nostri giovani è consigliato per avere più successo a scuola. Gli autori di uno studio pubblicato nel 2008 hanno concluso che un aumento del tempo trascorso a giocare o a praticare sport (fino a un’ora più al giorno), anche se si sottrae del tempo all’attività dello studio, non ha effetti negativi sugli esiti scolastici. Sapendo che l’attività fisica aiuta il lavoro della scuola, non c’è davvero alcun motivo per non farne! L’aumento del tempo assegnato allo sport è una possibilità che dirigenti scolastici dovrebbero poter scegliere di adottare o meno, ma nulla impedisce di fare sport al di fuori delle aule scolastiche!

 

COINVOLGIMENTO SCUOLA MAGGIORE E AUTOSTIMA

Sappiamo anche che l’attività fisica svolge un ruolo importante per l’autostima nei bambini che la praticano. La scienza lo conferma ancora una volta. Uno studio del 2000 su un gruppo di bambini canadesi della scuola primaria dimostra che l’attività fisica migliora notevolmente l’autostima, che a sua volta è un aiuto per aumentare il rendimento scolastico. Ma non è tutto.

La partecipazione alle attività con gli altri crea un senso di appartenenza alla squadra per cui si gioca. Questo senso di appartenenza è fondamentale per i giovani che non amano la scuola. Per loro, lo sport è un punto di socializzazione di cui hanno bisogno.
Inoltre, con lo sport, gli studenti sviluppano un’etica del lavoro, e cioè la disciplina, che sarà importante avere nel mondo del lavoro e ancor prima, quando si entra all’Università, dove è lo studente che deve tenere un alto ritmo di studio. Decisamente, l’esercizio fisico e il successo scolastico vanno di pari passo.

Quindi, fare sport aiuta grandi e piccoli ad aumentare la propria autostima e ad essere motivati. Allora, diamoci una mossa. Lasciamo a casa l’auto se non è strettamente indispensabile e andiamo a piedi o in bicicletta e ai nostri figli insegniamo almeno una disciplina sportiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto