Far dormire bambini: tre soluzioni “tecnologiche” in aiuto

bimbo-nannaC’è una cosa che accomuna tutti i genitori: le notti insonni. Tra pianti, poppate e la naturale tendenza a controllare il bambino ogni cinque minuti, i primi mesi (e talvolta i primi anni) nelle vesti del genitore possono essere davvero pesanti e non solo psicologicamente. Per fortuna la tecnologia ci viene in soccorso con alcune soluzioni tanto semplici quanto geniali; ecco quelle che abbiamo scelto per te per far dormire bambini.

Vediamo le tre soluzioni tecnologiche per far dormire bambini

 

Baby Sleep Instant

Molti neonati si addormentano solo dopo aver sentito un particolare suono o rumore; lo sa bene chi è costretto a giri notturni in auto o chi, suo malgrado, deve far partire l’aspirapolvere in piena notte perché, per qualche misterioso motivo, suo figlio trova rassicurante e calmante ciò che per le nostre orecchie è a dir poco fastidioso.
La soluzione è ora a portata di smartphone, grazie a Baby Sleep Instant, una applicazione android prodotta dall’Urban Android Team, e scaricabile da Google Play al costo di 1.99 € (ne esiste anche una versione gratuita con qualche limitazione).

L’idea alla base di questa applicazione è tanto intuitiva quanto utile: escludendo l’ipotesi che il piccolo soffra per una colica o abbia altri disturbi, nella maggior parte dei casi se non si addormenta, è semplicemente troppo stanco; un po’ come capita anche a noi, quando andiamo a letto esausti dopo una lunga giornata, ma non riusciamo a chiudere occhio. Quello che serve allora al bambino è un rumore familiare, che lo aiuti a rilassarsi e lasciarsi trasportare tra le braccia di Morfeo; dato però che non sempre abbiamo a disposizione un’aspirapolvere o una lavatrice, perché non registrarli e averli a portata di mano, pardon, d’orecchio? Ecco quindi un catalogo completo di tutti i “brum brum”, “shhh” e “tran-tran” più utili allo scopo; c’è l’acqua che scorre nella doccia, il ventilatore, la lavatrice e ci sono anche gli immancabili rumori dell’auto o del treno in movimento per far dormire bambini.

screenshot-babysleep

Il funzionamento dell’applicazione è molto semplice: una volta selezionato il suono prescelto e schiacciato il tasto play, basterà posizionare il device a distanza di sicurezza dal bambino o tenerlo in mano ed attendere che il sonno arrivi pian piano, magari utilizzando la comoda funzione timer per impostare lo spegnimento dell’applicazione dopo un dato periodo.
Per i bimbi più esigenti, che non si accontentano dei rumori più comuni, e per quelli che dormono solo sentendo la voce della mamma o del papà, c’è anche la funzione recorder, grazie alla quale è possibile aggiungere una traccia audio registrando una fonte a piacere. Utilissima, specie se il cantore prediletto dal pupo non può essere sempre disponibile al momento della nanna.

Il caldo (e oscillante) abbraccio di Mamaroo

Se il bambino appartiene alla categoria degli amanti del dondolio, le vostre braccia stanche e doloranti dopo ore di movimenti ondulatori saranno felici di sapere che esiste una soluzione: Mamaroo di 4moms, una serie di seggiolini computerizzati che possono essere programmati e gestiti in remoto tramite smartphone per far dormire bambini, per effettuare movimenti e piccole oscillazioni in grado di tenere a bada e tranquillizzare qualunque bambino.

La gamma di prodotti è davvero vasta e i prezzi variano molto, a partire da circa 299€, ma chi ha provato uno di questi seggiolini, pare non possa più farne a meno. L’azienda produttrice è statunitense, ma i prodotti 4moms si possono trovare anche su Amazon.

La sveglia per i bimbi

Se pensate che il problema nanna si risolva magicamente superati i primi mesi, ahimè dovrete ricredervi, almeno nel 90% dei casi. I bambini sembrano avere un dono speciale nell’interrompere il sonno del povero genitore; quante volte arrivano con i piedini scalzi e dobbiamo rimandarli a dormire dicendo loro che potranno alzarsi solo quando vedranno sorgere il sole? Ora non è più necessario, perché possiamo regalare loro uno Sleep Trainer della Gro Company, la simpatica sveglia a misura di bambino, che mostra sul tondo display il sole o la luna, così da indicare anche ai più piccini, a partire dai due anni, il giorno e la notte. Costa circa 37 € e può essere acquistata anche online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto