Il corpo dopo la maternità: bello così com’è, parola di mamma

Il corpo dopo la maternità fatica a rimettersi in sesto, specie se il parto arriva ad età avanzata. Non è una questione di poco conto, come ben sanno tutte le donne che devono affrontare i chili di troppo rimasti dopo la gravidanza, ma forse è arrivato il momento di cambiare registro e decidere che, sì, non siamo più quelle di 10 anni fa, ma siamo comunque bellissime; lo sostiene anche Rachel, mamma di tre bambini.

Amare il corpo dopo la maternità

La pancia prominente, i segni del cesareo, quei chili di troppo che proprio non se ne vanno e che man mano che si allontana il momento del parto, talmente ricco di gioie ed emozioni da oscurare qualsiasi problematica estetica, restano lì a perenne ricordo del fatto che non siamo più ciò che eravamo. Il corpo dopo la maternità cambia e per molte donne la trasformazione è difficilmente reversibile; chi non ha vent’anni, non appare sulle riviste patinate o semplicemente non ha dalla sua un metabolismo sufficientemente attivo può trovarsi in una condizione molto difficile. Amare il proprio corpo dopo la maternità non è un gioco, ma non è nemmeno impossibile. Basta cambiare prospettiva, come ci dimostra Rachel Hollis.

Rachel, tre figli e il suo corpo

Rachel Hollis è la mano da tastiera che sta dietro The Chic Site, un blog molto popolare che si occupa di life style; ha tre figli e ovviamente il suo corpo dopo la maternità è cambiato. Invece che disperarsi, però, lei ha scelto una strada diversa, quella della totale accettazione e un paio di anni fa ha pubblicato sulla sua pagina Facebook una foto splendida che la ritrae in bikini durante una vacanza. Ad accompagnare l’immagine, una didascalia che fa venire la pelle d’oca e che in pochi giorni ha decretato la viralità del post, con 500.000 like e varie condivisioni.

La società e le mamme

Secondo Rachel, intervistata dall’Huffington Post, la società e i media spingono troppo e gravano le mamme di un peso eccessivo, chiedendo loro un livello di perfezione praticamente impossibile.

C’è una lunga lista di cose cui dovremmo aspirare secondo i media: una taglia zero, muscoli tonici, capelli lucidi, denti bianchi, case e vestiti perfetti stile Pinterest… e dovremmo fare questo mentre ci occupiamo di educare dei figli perfetti. È una cosa impossibile.

Il bikini mi piace e lo metto!

La sua risposta alla società dell’immagine è tanto semplice quanto potente. Davanti ad un cambiamento evidente del suo corpo dopo la maternità, anziché nascondersi, disperarsi o sentirsi inadatta, Rachel ha semplicemente deciso di vivere (bene) lo stesso.

Ho le smagliature e voglio indossare un bikini. Ho una pancia ormai definitivamente flaccida perché ha portato tre bambini enormi e indosso un bikini. Il mio ombelico è floscio (una cosa che non sapevo nemmeno fosse possibile prima!!) e voglio indossare un bikini. Voglio indossare un bikini perché sono orgogliosa di questo corpo e di ogni segno che porta.

La felicità non è un corpo perfetto

Ma cosa ha spinto Rachel a mettere in pubblico il suo corpo dopo la maternità? La voglia di essere vicina a tutte le donne che, come lei, affrontano questi cambiamenti fisici sentendosi costantemente messe sotto accusa per questo. Il suo intento è quello di dire a tutte che la felicità non è in una taglia zero o nella perfezione fisica: è ora di rifiutarsi di “combattere il nostro corpo per non essere quello che non è” o di nasconderlo “perché non corrisponde agli ideali di qualcuno”. Ovviamente, ciò non significa lasciarsi andare o trascurarsi del tutto; basta scorrere velocemente la pagina FB di Rachel per rendersi conto che anche lei fa sport, si alimenta in modo salutare e conduce una vita attiva e piena di interessi, ma la distanza tra il benessere e la schiavitù dell’immagine perfetta a tutti i costi è enorme e lei, con i suoi post, lo dimostra bene.

Ops! I did it again!

Tanto è convinta di questa sua filosofia di vita, che Rachel l’ha fatto ancora e qualche giorno fa ha postato una nuova immagine di sé in bikini. Stessa didascalia, stessa pancetta, stessa atmosfera di vacanza e, soprattutto, stesso splendido e coinvolgente sorriso, che ha guadagnato in poche ore 27.000 like.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto