Cinque giorni in Trentino

07luglioCi siamo quasi… domani si parte e ovviamente il più piccolo, Francesco, stanotte ha vomitato…. Speriamo che sia solo un episodio isolato. In effetti ho bisogno di ricaricare le batterie dopo tante cose fatte come il trasloco di mio padre che da 20 giorni vive con noi mentre la sua nuova casa si sta finalmente liberando di tutti gli scatoloni. Ogni giorno, quando terminavo la scuola o le lezioni e se i bimbi erano con in miei suoceri o con una tata, andavo là e sistemavo tutto. Un trasloco è veramente una enorme fatica.

Poi, da settembre, ho iniziato subito con le supplenze a scuola che se da un lato mi danno soddisfazioni, dall’altro comunque mi impegnano. Il lavoro dell’insegnante credo sia uno dei più belli. Il contatto con i giovani ti mantiene giovane e ti dà ogni giorno qualche emozione. Io lo svolgo con grande piacere anche se a volte torno a casa incavolata per il comportamento che hanno tenuto alcuni ragazzini o per una lezione che avrei voluto fare meglio…

Quando poi riesci a mantenere il contatto con alcuni di loro dopo mesi e ti mandano un messaggino per raccontarti qualche piccola o grande novità, per chiederti se tornerai prima o poi, allora ti senti veramente felice!

Quindi, domani tutti e quattro dovremmo partire: destinazione Andalo. Siamo stati diverse volte sulle Dolomiti del Brenta tra Trento e Bolzano. Sia d’estate che d’inverno. In estate sicuramente è preferibile Molveno perché è vicino al lago omonimo, ha sicuramente più intrattenimenti per i bimbi e il paese è più carino. Devo dire però, che in questi ultimi anni anche Andalo si è attrezzato molto bene. Ha rifatto la zona attorno al centro sportivo dove c’è una bella piscina al coperto con uno scivolo gigante. Inoltre, sempre all’interno di questo centro c’è la pista di pattinaggio su ghiaccio. Fuori un bel prato, tanti giochi per i bimbi, la possibilità di provare a cavalcare un pony, campi da tennis, gonfiabili, un trenino che ti fa fare un giro turistico e alle sei, ogni giorno, i ragazzi dell’animazione che dopo un corso di ginnastica per adulti intrattengono i bimbi con la baby-dance.

Anche a Molveno ci sono campi da tennis, bocce, piscina scoperta (anche se d’estate i giorni buoni e caldi per andarci sono veramente pochi), il lago dove puoi noleggiare i pedalò, le barche a remi, il parco giochi, il magnifico prato dove ti viene voglia di fare tante capriole…

In inverno noi preferiamo andare ad Andalo perché le piste da sci sono a portata di piedi nel senso che se trovi un albergo in paese puoi arrivarci senza fatica. Ci sono piste facili dove anche i bimbi possono iniziare a sciare e quelle più difficili. Gabriele ha messo i suoi primi sci sulle piste di Andalo e dopo due ore di lezione comune, abbiamo preso un maestro della Scuola e in tre lezioni è stato in grado di andare sulle piste nere. Anche quest’anno cercheremo il maestro Rodolfo e chissà se anche a Francesco piacerà sciare come a Gabri.

Il nostro albergo poi è un paradiso, almeno sulla carta! Piscina per adulti interna e riscaldata con idromassaggi, piscina con scivolo riscaldata per i bambini, sauna, bagno turco, docce emozionali e la possibilità di farsi fare diversi trattamenti di bellezza. Intrattenimento per i bimbi dai tre anni in su in sale gioco interne… cosa pretendere di più????? Andalo, stiamo arrivando!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto