Bici senza pedali: un aiuto per imparare l’equilibrio

bici senza pedali
Credit Photo

Sono comparse timidamente qualche anno fa e oggi sono un must per molte famiglie: stiamo parlando delle bici senza pedali, un mezzo che aiuta in maniera decisiva i bambini ad apprendere il senso dell’equilibrio e, quindi, a pedalare senza troppi problemi.

Bici senza pedali vs bici con le rotelle

Le bici senza pedali sono in uso da molti decenni nei paesi nordici, mentre da noi sono arrivate recentemente, rivoluzionando per molti bambini il modo di imparare ad andare in bici senza rotelle.
Molte di voi, come me, avranno imparato ad andare in bici prima con le rotelle e poi senza, gestendo non senza difficoltà l’equilibrio.

Oggi, invece, i bambini sin dalla tenera età (18 mesi – 2 anni) possono apprendere gradualmente l’equilibrio usando una bici senza pedali e senza freni. Il passaggio alla bicicletta senza rotelle non sarà traumatico come è stato per noi ai tempi e, non di meno, avviene con maggiore autonomia, senza che sia necessario che mamma e papà corrano dietro al traballante frugoletto, tenendo la mano sotto il sellino.

La balance bike (così come viene anche chiamata) è anche più sicura della tradizionale bici con le rotelle in quanto non permette al bambino di prendere un’elevata velocità, così come non ha le rotelle che di solito finiscono in tombini o contro oggetti, muretti, panchine, recinzioni in curva. I modelli di bici senza pedali in commercio sono diversi: ci sono quelli più minimalisti, quelli in alluminio, quelli dal design più accattivante e quelle in legno o in plastica.

La scelta è naturalmente soggettiva, considerate però che quelle in alluminio sono più resistenti e, quindi, possono essere usate per il secondo figlio o rivendute con maggiore facilità.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto