Autolesionismo fa rima con bullismo

imagesChiara, ormai una affezionata e oserei dire, una collaboratrice del blog, da ragazza adolescente ci parla del bullismo, del male che esso può fare e che spesso non viene riconosciuto e combattuto dalla società come invece si dovrebbe fare. Una società che mette sulle copertine ragazze anoressiche, abiti firmati, divi e teste vuote che però hanno i soldi…

Sono parole forti quelle di Chiara. Ascoltatele e meditiamo…

Il Bullismo e l’autolesionismo situazioni molto correlate tra loro

L’autolesionismo non è un gioco, non è da sottovalutare. Anzi, bisognerebbe aiutare i ragazzi che lo praticano e anche molto.

Sapete perché lo fanno? Lo fanno perché sono stanchi di avere tutti e tutto contro di loro, perché vogliono in qualche modo ‘sfogarsi’. Non hanno nessuno con cui parlare, non hanno nessuno che li capisce. Lo fanno perché loro stessi non si accettano più, sono condizionati dagli insulti degli altri.
Lo fanno perché in quel momento non pensano più al dolore psicologico, ma pensano invece al dolore fisico.
Queste persone sono le più forti, anche se sembra il contrario.

Perché la società si comporta in questo modo?

Loro chiamano ‘mostro’ un ragazzo o una ragazza brutta.

Balena’ una ragazza in carne, ma che senso ha tutto questo mi domando?

Sono loro i veri mostri, sono loro che rovinano la vita alle persone.

La sai la storia di Amanda Todd? Se non la sai vai su youtube e cercala, quella storia fa veramente pensare. Amanda aveva una vita difficile, infatti, a 16 anni si tolse la vita.
Quando le persone capiranno cosa davvero è il bullismo, forse qualche provvedimento serio verrà preso.
Sapete perché non accadrà mai? Perché non è ancora ben chiara la differenza tra piccoli insulti fra coetanei ed il bullismo vero e proprio.
Il bullismo non conosce limiti. Non ha durata. È uno stato di stress continuo.
Il bullismo si annida nei silenzi altrui, di chi vede ma non parla, di chi osserva ma non nota, di chi ti guarda e ti dice ‘sei solo un debole’.
Sottolineano i tuoi difetti e disintegrano i tuoi pregi.
Deformano la TUA realtà rendendo la vera realtà un inferno privato.
Ma la gente non ci crede.
Non crede che, una volta che sei dentro, non ne esci più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto